BREXIT

E ora? Il comunicato di Direzione Commercio Estero Confcommercio

L’esito del referendum sulla Brexit suona come un campanello d’allarme per l’Europa e per il futuro dell’Unione Europea.

E’ innegabile che verrà a mancare il contributo di un Paese che è stato una forza trainante nel mercato unico, e che da sempre sostiene la liberalizzazione degli scambi commerciali e un mercato mondiale aperto.
E’ comunque importante tenere presente che la situazione giuridica della Gran Bretagna rimarrà la stessa per almeno due anni, il tempo necessario per rinegoziare i vari trattai con l’UE:
Interscambio commerciale.
Brexit porterà a una minore crescita per l’export italiano di 1-2 punti percentuali nel 2016, pari a 200/500 milioni di euro in meno di prodotti esportai e per il 2017 Sace prevede una contrazione del 3-7% per l’export italiano verso il Regno Unito, pari a 600/1.700 milioni di euro in meno di prodotti esportati.
Sempre ragionando sulle conseguenze di medio lungo periodo in futuro la Gran Bretagna potrbbe imporre dei dazi sulle merci straniere e le nostre imprese si troverebbero, di conseguenza, ad affrontare dazi sul mercato britannico in linea con quanto fanno oggi gli esportatori giapponesi o statunitensi.
La vera questione sarà quella di quantificare l’impatto negativo che potrà avere sulle importazioni la contrazione che inevitabilmente subirà l’economia britannica.
Servizi, investimenti e capitale umano.
E’ certo che le conseguenze maggiori della Brexit si registreranno nella libera circolazione del capitale umano.
Sarà, inoltre, inevitabile una forte contrazione dei flussi di investimenti diretti verso il Regno Unito, non solo da parte dei paesi comunitari ma anche delle multinazionali americane, giapponesi e cinesi, che potranno però valutare come mete più proficue per i propri insediamenti gli altri paesi europei.


Icona documento 'Formato PDF'COMUNICATO DIREZIONE COMMERCIO ESTERO CONFCOMMERCIO MILANO



  Corso Venezia 47 -  Milano
  02 7750288
  02 7752215
  assotecnica@unione.milano.it

Data ultimo aggiornamento: 11/07/16
Categoria: News